Approfondimenti, Il Libro Nero

Stranieri Morali

Tempo di lettura: 1 minuto

Un estratto dal contenuto riportato ne “Il Libro Nero del ramo Vendite nel Settore Odontoiatrico” sulla odontoiatria moderna ed il rapporto Dentista-Paziente

[…I diversi orientamenti etici non emergono soltanto nelle situazioni estreme.

Anche nell’orizzonte della quotidianità rispetto alle regole che soprintendono all’etica della vita ci scopriamo «stranieri morali». Questa espressione è stata proposta dal bioeticista statunitense H. Tristram Engelhardt Jr nella sua opera principale, The foundations of bioethics: «Molti pensano che l’incontro con stranieri morali sia un’evenienza piuttosto rara. Al riguardo vale la pena di sottolineare che l’estraneità morale non comporta necessariamente l’incomprensibilità reciproca, ma solo che l’altro sia visto come uno straniero in virtù della diversità delle sue posizioni morali e/o metafisiche. Possono essere stranieri morali anche due amici estremamente legati uno all’altro e perfino marito e moglie; questi anzi possono essere anche veri e propri nemici morali. Essere stranieri morali significa abitare in mondi morali diversi» (1986; trad. it. 19992, p. 113)…]

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!!